A A
RSS

Il maestro Giovanni Cultrera, nuovo sovrintendente del Teatro “Bellini” di Catania

Lun, Dic 2, 2019

Spettacolo

PRESENTATA L’IMMINENTE STAGIONE TEATRALE, PRESENTE IL PRESIDENTE MUSUMECI

Giovanni Cultrera di Montesano: «Sono tante le criticità, ma tantissime le potenzialità e saranno tutte valorizzate; il nostro sarà un programma colmo di sinergie.»

Da sx.: Caterina Andò, Daniela Lo Cascio, Giovanni Cultrera, Nello Musumeci, Manlio Messina, Barbara Mirabellla, Francesco Nicolosi

Giovanni Cultrera di Montesano, autorevole in particolare per la sua aristocrazia d’animo, è il nuovo sovrintendente del teatro Massimo Bellini di Catania. Pianista e concertista di fama internazionale, docente universitario, direttore artistico e imprenditore, il maestro Cultrera ha avuto i natali nella città etnea ma è sempre rimasto affettivamente legato alle origini ragusane della famiglia. Ha Ricevuto il Maestro l’investitura in un momento particolarmente difficile per la vita del Teatro intestato al sublime cigno catanese; ha però determinatezza ed idee cristalline come ha dimostrato il pomeriggio del 30 novembre nel foyer del “Bellini”: «Sono tante le criticità, ma tantissime le potenzialità e saranno tutte valorizzate; il nostro sarà un programma colmo di sinergie – puntualizza il sovrintendente –, un progetto portato avanti con grande economia, sobrietà e parsimonia, ma ad altissimi livelli grazie a una concreta collaborazione con altri teatri, con enti lirici, con fondazioni, con l’università e con tournée all’estero.»

Stavano al tavola con Cultrera: il presidente della Regione Nello Musumeci, l’assessore regionale Manlio Messina, l’assessore comunale alle Attività e ai Beni Culturali Barbara Mirabella (in rappresentanza del sindaco e presidente dell’ente Salvo Pogliese), il Commissario straordinario Daniela Lo Cascio,  il direttore artistico dell’Ente belliniano Francesco Nicolosi.

Musumeci, che giustifica il suo passato silenzio come «una questione di stile», promette che «il Teatro Massimo Bellini deve vivere e non sopravvivere». Precisa poi il Presidente della Regione (con condivisione poi di vedute di Cultrera) che il Massimo deve ripartire con il coinvolgimento diretto del Comune e della Città Metropolitana, i quali hanno già assicurato un sostegno fattivo.

E’ stato poi presentato il programma della nuova stagione lirica, sinfonica e di balletto.

La stagione sinfonica parte il 10 gennaio 2020 con la Nona Sinfonia di Beethoven diretta da Gianluigi Gelmetti. Il cartellone di opere e balletti inizia invece il 25 febbraio 2020 con Carmen di Bizet, direttore Fabrizio Maria Carminati, regia di Luca Verdone, protagonisti: Anastasia Boldyreva, Gaston Rivero, David Cecconi e Daniela Schillaci. Altri nomi di rilievo: i direttori Jordi Bernacer, Oleg Caetani, Gunter Neuhold, Eckehard Stier, Luigi Piovano, i soprani Elena Rossi ed Irina Dubrovskaya, i tenori Fabio Armiliato ed Iván Ayón Rivas, il mezzosoprano Marina Comparato, i baritoni Alberto Gazale e Vincenzo Taormina, i registi Antonio Calenda e Michele Mirabella, la compagnia Zappalà Danza. Tra i solisti, Uto Ughi in duo con Francesco Nicolosi, la violinista Anna Tifu, il fisarmonicista Richard Galliano, l’oboista Francesco Di Rosa, il flautista Massimo Mercelli, il violoncellista Giovanni Sollima, i pianisti Giuseppe Albanese, Andrey Gugnin, Boris Berezovsky e Violetta Egorova; il Quartetto Adorno e il Quartetto Goffriller con il pianista Epifanio Comis.

Nobilissime le parole di Giovanni Cultrera: «Ho sempre considerato la musica come libertà e opportunità di scegliere la bellezza.»  Che il motto del Sovrintendente sia realizzabile perché veramente significherebbe crescita culturale e civile della Provincia catanese tutta!

Santy Caruso

Santy Caruso

Tags: , , , , ,

Lascia un commento

agata rizzo alba arte bellini belpasso biancavilla cannizzaro carlo caputo carmelo ciccia catania cinema collura daniela schillaci danilo festa discarica motta film giuseppe cantavenere iti cannizzaro l'alba l'Alba ArteCulturaSocietà l'alba periodico laura cavallaro laura timpanaro libro matteo collura misterbianco mostra motta sant'anastasia nino di guardo no discarica norma viscusi paternò patrona pdf pino pesce pirandello rosa balistreri scuola SI.RO Silvia Ivanova spettacolo taormina teatro Teatro Massimo Bellini di Catania trecastagni

Bacheca Periodico – Ultime Edizioni