A A
RSS

Terrazza letteraria a Valverde senza le solite “lobby”

mar, giu 30, 2015

Arte, Cultura, Eventi

Nella foto Salvatore Massimo Fazio

Una frequenza d’onda d’amichevole intesa fra suoni e colori che spingono all’evasione

Valverde in arte. Terrazza letteraria tra suoni e colori – che si terrà dal 2 luglio al 6 agosto 2015, tutti i giovedì alle ore 20:30 presso la suggestiva location di Villa Cosentino a Valverde (Ct), ridente cittadina distante meno 1 km da Catania – nasce per volontà d’amore verso una delle più importanti risorse che alimentano il pensiero ontologico: la lettura.

Se inizialmente l’intenzione fu quella di organizzare una rassegna letteraria con nuovi autori non necessariamente pubblicati dalle solite lobby editoriali al fine di far conoscere gli scrittori al pubblico, frattanto che la commissione organizzativa si incontrava capitanata dal Sindaco di Valverde, Rosario D’Agata e dall’Assessore al Turismo Luigi Torrisi, maturavano straordinarie e nuove idee. In primis gli organizzatori hanno valutato la scelta di un curatore che potesse dare spessore al progetto. Scelta che è caduta “tra le mani” del camaleontico ed eclettico filosofo e scrittore catanese Salvatore Massimo Fazio.

Noto al pubblico nazionale per diverse attività oltre quella di filosofo inteso in senso puramente stretto, Fazio, definito dalla stampa nazionale il discepolo di Manlio Sgalambro (una forte amicizia legò i due dal 2008 sino alla scomparsa dell’intellettuale lentinese) e assieme a Davide Bianchetti “fondatore del nichilismo cognitivo”, ha messo su una struttura di cooperazione a 360° che mira a sovvertire il classico evento letterario. A tal proposito si è rinforzato della collaborazione della consigliera comunale di Valverde Clara Pennisi (filosofa anch’essa) e dell’architetto pittrice e web designer Raffaella Piccolo.«Il gruppo – e non lo staff punta a precisare Fazio – si è sintonizzato sulla stessa frequenza d’onda dal primo momento. Suoni e colori che identificano la necessità dell’evasione – sovente si presenta una stanchezza nel leggere un libro – quasi fosse un intervallo quando vediamo un film, è ciò che necessita. Mi son bastate 3 telefonate per avere in squadra tre professionisti come guest che affiancassero gli scrittori col pubblico ed ecco materializzarsi, nonostante i loro rispettivi tour e impegni, artisti del calibro dell’attore Alessandro Spina e i musicisti Salvo Ladduca e Antonio Monforte. Con Clara, non eravamo ancora convinti di aver dato molto. Un pomeriggio ci siamo illuminati all’unisono ricordando che Raffaella, la nostra grafica, svolge anche una attività unica nell’arte cioè il live painting su plastica. Abbiamo proposto lei di far parte non solo del dietro le quinte ma anche di esporsi per far provare l’emozione di come nasce un’opera pittorica a scadenza temporale, frattanto che viene presentato il libro. L’entusiasmo è stata la risposta positiva».

La ricerca di autori che hanno dato un impatto forte con le loro opere letterarie non è stata facile, ma il gruppo è riuscito ad invitare 7 scrittori per 6 incontri che con realtà editoriali indipendenti hanno superato tutti i confini di citazioni in radio giornali e tv nazionali. Autori tutti siciliani… «e la prima scommessa l’abbiamo vinta». Tiene a precisare lo stesso direttore che un ruolo fondamentale hanno avuto gli sponsor al fine che la rassegna potesse andare in porto, Profumerie Sicurella, Bar Caruso Valverde, Beddu Viddi prodotti tipici locali siciliani, S.O.I.R.G.A. officina rigenerazione meccanica, YOUHAIR parrucchieri e benessere, Piano dei Daini azienda agricola e vinicola.

PROGRAMMA (tutti gli incontri si terranno di Giovedì alle 20:30 a Villa Cosentino, via del santuario 4 a Valverde, luogo freschissimo e A TUTTI GLI INCONTRI L’ATTORE CABARETTISTA ALESSANDRO SPINA AGITERA’ IMPROVVISANDO TRA CORDE DA SALTARE, CANZONI TEDESCHE, MEGAFONI, DIZIONARI IN MANO…. CIO’ CHE LA SUA VISIONE ED INTERPRETAZIONE BALENERA’ DAL PERCEPITO).

L’apertura sarà giovedì 2 luglio h. 20:30 con Danilo Ferrari. Il giornalista, attore di teatro affetto da una rara forma di tetraplegia, ha editato con NEON edizioni  Il coraggio è una cosa, dove ripercorre ciò che è qualcosa simile al miracolo (non dimenticando che Danilo ha avuto la copertina di Panorama per questo libro), la sua vita e il suo modo di comunicare solo con gli occhi. Interverranno: Monica Felloni, Mariastella Accolla, Piero Ristagno. Guest ai colori Raffaella Piccolo

Giovedì 9 luglio h. 20:30 un evento dentro l’evento, quella che forse è l’unica fusione tra scrittore e ospite: Antonio Monforte. Al suo nuovo lavoro musicale Fuoco Nero, il cantautore catanese ha associato un libro dallo stesso titolo per i tipi di Algra edizione. Assisteremo alla presentazione del libro, ma anche ad un mini concerto in acustico. Presenzierà il giornalista Max Licari.

Giovedì 16 luglio 20:30, sarà la volta del fondatore del collettivo Improvvisatore Involontario nonché musicista jazz di fama mondiale, nel 2014 è giunto quarto nella speciale classifica dei migliori batteristi jazz al mondo, che si è prestato alla letteratura: Francesco Cusa che ha pubblicato per Eris Edizioni Novelle Crudeli-Dall’orrore e dal grottesco quotidiani, una raccolta di 52 novelle che lo ha portato due volte al Salone Internazionale del libro di Torino e dove in breve tempo si è raggiunta quota 4 ristampe. Interverranno Rosario Gianino, Andrea Pennisi, Tiziana Balestri. Guest ai colori Raffaella Piccolo.

Giovedì 23 luglio h. 20:30 Antonio Di Grado, eclettico intellettuale e umanista siciliano ci delizierà parlando di anarchia presentando il suo ultimo lavoro edito da ad est dell’equatore edizioni dal titolo Anarchia come romanzo e come fede. Il titolo ci inganna, sembrerebbe una maniacale dell’anarchia, l’inciso FEDE ci confonde, in verità questo libro miscela la forza e la libertà nei presupposti della legalità anarchica che fonda le radici nella fede cristiana. Straordinaria interpretazione e relatori d’alta risonanza: Orazio Licandro e Cateno Tempio.

Botti di fine anno , si direbbe se si festeggiasse l’entrata di un nuovo anno, sono gli ultimi due incontri.

Giovedì 30 luglio h. 20:30 alla presenza dell’autore Marco Sciotto che ha pubblicato per i tipi di Villaggio Maori edizioni sarà ricordato il padre del teatro avanguardista italiano con un libro che lo stesso autore ha scritto dopo lunghi incontri con la moglie del deus ex machina della deformazione teatrale. Il titolo ci svela chi è: Un Carmelo Bene di meno. Interverranno la giornalista Floriana Grasso e il curatore della collana filosofica della casa editrice dello stesso Sciotto, Cateno Tempio.

Giovedì 6 agosto h.20:30 quando le temperature sono caldissime nella nostra terra a concludere la rassegna sarà un libro particolarissimo e molto vivace e caldo. Luigi Pulvirenti e Michele Spampinato presenteranno Quando saremo tutti nella nord, pubblicato per Eunoedizioni. Ci troviamo davanti ad un caso di sociologia pura. Il mondo ultras del tifo calcistico, le violenze e le benevolenze, viste da due tifosi speciali, Pulvirenti noto giornalista di testate nazionali e Spampinato capo ultrà della curva nord del Catania Calcio. I due hanno inteso e praticato un altro modo di intendere il calcio, che non manca di sfottò e esuberanti azioni di rispetto, ma con qualcosa di nuovo e diverso, il senso di appartenenza senza critica agli altri. Libro che nella prima settimana di uscita vende subito oltre 3000 copie. Libro che è in 8à edizione e distribuito in tutta Italia. Libro che porta in giro i due scrittori accolti da città che non necessariamente rappresentano tifoserie amiche, ma dove il calore e l’affetto del fenomeno sociale tra i più importanti d’Italia, fa ricongiungere.

La Redazione

Redazione l’Alba

Tags: , , , , , , ,

2 Resposte a “Terrazza letteraria a Valverde senza le solite “lobby””

  1. Licanpeppe scrive:

    Ma è lo stesso Fazio nichilista e polemizzatore? Cambiato in viso, almeno dalla foto… Spero garantisca i soliti scoop.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Terrazza letteraria a Valverde senza le solite “lobby” | Raffaella Piccolo - 6 luglio 2015

    [...] L’Alba – Periodico d’informazione 30 giugno 2015 [...]

Lascia un commento

agata rizzo alba arte bellini belpasso biancavilla cannizzaro carlo caputo carmelo ciccia catania cinema collura danilo festa discarica motta festa film giuseppe cantavenere iti cannizzaro l'alba l'alba periodico laura cavallaro laura timpanaro libro matteo collura misterbianco mostra motta sant'anastasia musco nino di guardo no discarica norma viscusi paternò patrona pdf pino pesce pirandello rosa balistreri rosalba bentivoglio scuola Silvia Ivanova spettacolo taormina teatro trecastagni virgillito

Bacheca Periodico – Ultime Edizioni

Archivi